Prima O Poi POP - Pizza

Prima O Poi POP a Rimini, per gustare una pizza… d’autore!

POP acronimo di Prima O Poi, è l’idea di Omar e Davide Giani, fratelli e soci, da 25 anni nel settore della ristorazione riminese,

Prima O Poi… un detto che coniugato al presente suona fiducioso.

I due ristoratori romagnoli, assieme ai pizzaioli-chef Massimiliano Cenci e Omar Campagnoli, hanno infatti sfruttato il lockdown per riorganizzarsi, aggiornare il modo di impastare , di conservare, fare corsi di aggiornamento ed elaborare un nuovo menù in modo tale da riaprire a maggio 2021 appena il DCPM lo ha consentito.

Il Prima o Poi POP si trova in Via Pascoli che da qualche anno ha chiuso l’accesso al mare diventando una  zona  più tranquilla.
Per il Ristorante Pizzeria  si è rivelato un vantaggio, infatti i camerieri possono attraversare la strada in tutta sicurezza per arrivare al giardino estivo, 150 metri quadri debitamente attrezzati, mentre per le serate piovose c’è la grande sala interna .

Davide è attivo dalla prima ora, mentre Omar in un primo tempo si divideva tra l’Albergo di famiglia e il ristorante-pizzeria per poi dedicarsi completamente al Prima o Poi. I due fratelli si sono divisi i compiti: Omar in cucina e Davide in sala e nella gestione “amministrativa”.
Un bilanciamento rivelatosi vincente! Sono stati loro a portare in riviera, grazie al pizzaiolo che lavorava allo Spaccio di San Patrignano, le pizze gourmet oggi diventate molto diffuse, ribattezzate nel segno della distinzione “speciali d’autore”. Nascono così le creazioni firmate, a partire dalla materia prima, le farine biologiche di alta qualità del Molino Quaglia – farro e ceci, canapa , integrale – impastate e lievitate per più di 30 ore per garantire un’alta digeribilità, infine cotte rigorosamente nel forno a legna Pavesi.

Sono pizze ricche di suggestioni olfattive grazie ai prodotti di ottima qualità lavorati a fresco e i loro nomi ne sono un rimando :  ” Tempesta” per la grandinata di noci e miele , “Cin Cin” con riduzione di Morellino di Scansano, per citarne alcune. Ogni spicchio è curato nei dettagli e ha tutti gli ingredienti della farcitura per favorire una degustazione collettiva.

Tra le new entry spicca la “Margherita a modo mio”, cioè a modo dello chef Massimiliano che con orgoglio ce la presenta.

Nel rispetto della tradizione la “Margherita a modo mio” ha mantenuto gli stessi sapori e colori ma intelligentemente rivisitati :  la burrata, ingrediente nobile, in contrasto con il pomodorino secco e l’immancabile nota fresca del basilico che grazie ad un processo molecolare diventa una morbida spugna da affettare su ogni trancio di pizza.

Non sono da meno le altre pizze farcite sempre nel segno della qualità : capperi di Roccia, olive leccino pugliesi, Alici del Mar Cantabrico Parodi, salame piccante Levoni, olio Evo di frantoio a km 0.

Con che bevanda si accompagnano pizze così speciali ? 

Il Prima o Poi POP soddisfa ogni aspettativa proponendo un ampia varietá di birre, oltre all’ultra gettonata birra alla spina, ci sono le famose artigianali, come la 32 Via dei Birrai, La Gradisca o le immancabili tradizionali tedesche e le inconfondibili belghe.

Ma la tendenza del momento è abbinare la pizza ad un calice di buon vino, un Pignoletto dei colli bolognesi o un Morellino di Scansano.

Prima o Poi POP non si ferma alle pizze e presenta una piccola ma selezionata carta per cinque piatti unici preparati con cura e passione: tagliolini, strozzapreti e tortellini fatti in casa e altrettanti  secondi, tra cui spicca la tagliata di manzo di fassona piemontese.

Romagna a tavola consiglia una degustazione in questo simpatico locale che privilegia la qualità e la novità, quando?
Meglio prima che poi !